Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Diario di un poeta

Lunedì, mattina. Torno a percorrere la più scoscesa delle strade. Quella ghiacciata di foglie ed arbusti, dove l’immobile si rende mutevole, in una brezza autunnale

Sovraffollamento di emozioni
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Esternare

A volte le emozioni sono così tante che diventa difficile gestirle. Difficile ci sembra all’improvviso far prevalere quella più positiva, scacciando via segni negativi che

Trova la tua strada, chiedendoti se ne vale la pena
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Per cosa vuoi soffrire?

Per cosa vuoi soffrire nella vita? No, davvero. Te lo sei mai chiesto?   Non è proprio una domanda comune. Eppure credo che sia importante.

Perché dovresti amare i tuoi difetti
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

L’importanza di non essere perfetti

Lasciati andare dall’obbligo morale di essere perfetto. Butta via la costante ricerca di te stesso senza crepe, senza segni, senza difetti. Smetti di pensare all’impeccabilità.

La realtà di un sogno lucido
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Paralisi

La sensazione è la stessa di qualche giorno fa. La stessa di qualche settimana, forse mese, se non di qualche anno fa. Ma forse poco

La distanza tra il verde e il grigio
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Ciò che rimane

Ed è così che il nostro spirito torna indietro. Torna indietro a percorrere quelle distese che tanto amammo. Distese di verde, spighe di grano, grandi

Storie di vita vissute
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

L’importanza di sorridere

Sono in treno. Sono stanchissima perchè ieri abbiamo festeggiato il compleanno del mio migliore amico. Ho un sacco di sonno, ma non riesco a trovare

Storie di vita concluse
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Spiragli

Prima o poi arrivano per tutti quei momenti in cui realizzi che qualcosa è finito. E’ strano, a volte ci piombano addosso senza il minimo

Come l'acqua conquistò la propria forma
Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Il vaso e l’acqua

“Ciao, sei sola?”. Ecco come esordì il vaso che, avvicinatosi all’acqua, la vide senza forma ne colore. Pensò subito che questa condizione la rendesse inevitabilmente

Accumulatori seriali di pensieri Cogitanda

Si vince al cuore solo perdendo

Sapete, stavolta ho intenzione di ricominciare. Ho sempre con me lo stesso inchiostro, sempre la stessa punta bronzea della stessa penna. Il taccuino, la carta