Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Sassuolo di misura, Lazio sfortunata, Inter e Napoli di rimonta, Roma a valanga, Atalanta perfetta, Juventus finalmente una Joya, Milan troppi pali.

Sassuolo-Benevento:1-0 

La decide un rigore di Berardi all’8’ pt poi un’espulsione di Haraslin. Il pareggio il Benevento lo meritava, anche sfortunato, visto che a 4 minuti dal termine è stata solo la traversa a fermare Iago falque. Sassuolo quarto. Il Benevento in tutte le categorie in cui si è scontrato con il Sassuolo non ha mai vinto.

Crotone-Spezia:4-1

Prima vittoria in campionato per il Crotone, terza sconfitta con il risultato di 4-1 per lo Spezia.

È un campionato strano quello che stiamo vedendo, molto spesso ci sono stati risultati non pronosticabili, come nella partita in cui i calabresi hanno fatto i loro primi 3 punti interni. Spezia che sicuramente gioca bene, ma difensivamente barcolla troppo spesso (20 gol subiti in 11 partite). È la prima vittoria della storia del Crotone contro lo Spezia.

Torino-Udinese:2-3

3 sconfitte e 2 pareggi nelle ultime 5 per il Toro, tera vittoria consecutiva per l’Udinese. I friulani si confermano dei grandi contropedisti e una squadra ostica, vanno in doppio vantaggio poi si spengono e in due minuti i granata la pareggiano ma alla fine la spunta la squadra di Gotti. Situazione veramente grave quella dei piemontesi che sono a un punto dall’ultimo posto. Una sola vittoria in questo campionato.

Lazio-Hellas Verona:1-2

Un autogol di Lazzari e un retropassaggio sbagliato di Raducondannano la Lazio, non serve a nulla un gran gol del solito Caicedo. Tatticamente Juric non ne sbaglia una, il solito Verona difesa e contropiede stende la Lazio che complici le assenze di Luis Alberto, Luiz Felipe e Correa (entrato solo nel secondo tempo anche se fisicamente non al meglio. La Champions League ora è lontana 6 punti. 2 vittorie 1 pareggio e 2 sconfitte nelle ultime 5 per Inzaghi. Caicedo è il giocatore che ha segnato più gol da situazione di pareggio o svantaggio in questo campionato.

Cagliari-Inter:1-3

Buon Cagliari fino a 10 minuti dalla fine, poi l’Inter la vince. Nerazzurri secondi da soli, il piano B di conte ha funzionato, 4 vittorie consecutive per i lombardi in campionato, mercoledì la prova della verità contro il Napoli a San Siro. Lukaku è il giocatore con la media gol più alta nelle partite esterne nella storia della Serie A (19 gol in 24 partite)

Atalanta-Fiorentina: 3-0

Dea perfetta, 17 punti in campionato e una partita in meno, mai in partita i Viola, che sono a 3 punti dalla retrocessione e urge una soluzione prima che sia troppo tardi. Gasperini fa riposare il Papu, lite ancora in corso? Prandelli ha fatto il suo esordio sia da giocatore che da allenatore nella squadra Bergamasca.

Bologna-Roma:1-5

Una Roma che brilla a Bologna, 5 gol nel primo tempo, tiene il risultato nel secondo. Arbitro in confusione che non da un rigore solare con fallo su Palacio e annulla un gol ai rossoblù per fuori gioco dello stesso attaccante argentino che però era in gioco, unica parte del corpo in offside è la mano che però non è tenuta in conto. Roma sempre più viva e vicina alle prime posizioni in classifica, i giallorossi hanno perso sul campo una sola partita di Serie A, quella con il Napoli. Mihajlovic porta i rossoblu in ritiro fino a Natale. Per il Bologna una sola vittoria nelle ultime 10 partite contro la Roma.

Napoli-Sampdoria: 2-1

Nella prima partita in campionato del Napoli nello stadio Diego Armando Maradona vince in rimonta il Napoli su una buona Samp che gioca molto difensivamente una partita complicata. Segna Jankto, poi solo i partenopei in campo. Vince soprattutto grazie ai cambi la squadra di Gattuso, gol di Lozano appena entrato e che è nel centro del gioco per tutto il secondo tempo, troppa poca Samp per impensierire la terza forza del campionato.

Genoa-Juventus:1-3

Nella storia del Genoa è la seconda peggiore partenza nel campionato di Serie A, difatti ha fatto solo due volte nelle prime 10 giornate solo 6 punti, in questa stagione e nella stagione 2017/18.  La Juventus ha perso 6 volte negli ultimi 10 anni a Marassi 3 con i blucerchiati e 3 con i genoani (lo stadio dove ha perso più volte in questa ultima decade). La partita delle conferme per i bianconeri, un solo imperativo: vincere. Genoa che si trova al secondo gradino più basso della classifica in cerca di punti contro i torinesi, galvanizzati dalla vittoria per 0-3 al Camp Nou, il risultato è la vittoria della Juventus con il primo gol in campionato di Dybala (che esce finalmente dal momento più buio della sua carriera), e due gol su rigore di Ronaldo (10 gol in 7 partite). Pirlo ha ritrovato la sua Juve, ha ritrovato Dybala ed ora è lanciatissimo in campionato. I bianconeri sembrano vedere finalmente la luce fuori dal tunnel. Un brutto Genoa che ha solo momentaneamente pareggiato la partita con il gol dell’ex di Sturaro (seconda volta in gol contro la sua ex squadra). Retrocessione che diventa un incubo in questo momento. Ronaldo ha sempre segnato quando le ha incontrate solo a 3 squadre: Juventus (7 gol in 7 partite), Genoa (5 gol in 4 partite), Sampdoria (4 gol in 4 partite)

Milan-Parma: 2-2

Nel 2020 il Milan ha ottenuto 72 punti in 32 partite (media punti 2,25 a partita) seconda migliore media punti della storia del Milan (secondo solo all’anno 2004 con media punti 2,35). Il Parma è la vittima preferita (insieme al Genoa) di Alessio Romagnoli. è pari tra rossoneri e crociati, molto sfortunato il Milan: 4 legni colpiti e 2 infortunati (Gabbia e Bennacer). Ci ha provato fino all’ultimo la voleva vincere ad ogni costo, ma un grande Parma si fa rimontare due gol e riesce a limitare i danni. I diavoli rimangono comunque primi in classifica 3 punti sopra l’Inter. Impresa della squadra di Liverani che dopo aver fermato sul 2-2 l’Inter riesce a fermare anche il Milan.

Classifica Serie A:

1) Milan 27

2) Inter 24

3) Napoli 23

4) Juventus 23

5) Sassuolo 23

6) Roma 21

7) Hellas Verona 19

8) Atalanta 17 (una partita in meno)

9) Lazio 17

10) Udinese 13 (una partita in meno)

11) Cagliari 12

12) Bologna 12

13) Sampdoria 11

14) Parma 11

15) Benevento 11

16) Spezia 10

17) Fiorentina 9

18) Torino 6

19) Genoa 6

20) Crotone 5

Share: