Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Concordiamo tutti nel dire che uno dei piaceri più grandi nella vita è il viaggio, entrare in contatto con diverse culture o approfondire la propria, arricchendo, in entrambi i casi, il bagaglio culturale.

La visita al meglio di una città, richiede diverse piccole astuzie che potrebbero essere adottate con semplicità. Questi sono consigli, frutto di esperienze personali per vivere un viaggio nel modo migliore. Buona lettura ma soprattutto buon viaggio!

“Dolcemente viaggiare

rallentando per poi accelerare

con un ritmo fluente di vita nel cuore

gentilmente senza strappi al motore” (Lucio Battisti)

1. Prima di tutto portate con voi sempre una cartina della città/regione che state esplorando.

2. Non partite senza informarvi sulla città: leggete le notizie generali non solo sulle opere da vedere ma concedetevi qualche minuto per analizzare anche la situazione politica del Paese. Se avete tempo non dimenticatevi la storia, elemento chiave per comprendere le usanze di un luogo. Leggete e informatevi, non sapete quante curiosità si possono scoprire su internet oggi e soprattutto a che velocità!

3. Quando avrete raccolto tutte quante le informazioni generali, potrete passare a quelle specifiche; usando la cartina, vostra prima e preziosa compagna d viaggio, potrete evidenziare un percorso e inserire le tappe essenziali: un festival, un museo, un convegno.

http://www.sospsicologo.org/wp-content/uploads/2015/11/psicologia-e-viaggiare1-1024×520.jpg?x59125

4. Se siete per caso interessati a luoghi dove serve acquistare un biglietto potrete anche risparmiare tempo, evitando le file, comprandoli via internet.

5. Lasciate la guida di viaggio a casa. Sì, avete capito bene: ci avete preso appunti sopra, l’avete amata alla follia e fatto le “pieghette” in ogni pagina per ricordarvi di visitare decine di attrazioni. Bene, ora lasciate la guida di viaggio a casa: siate un briciolo curiosi!

6. Chiudete la bocca. Ascoltate, catturate i suoni, le frasi, le conversazioni dei locali, arricchite il vostro vocabolario di viaggio con parole e modi di dire nuovi, divertenti o utili.

7. Annotatevi tutto: scrivete su un foglio, un diario o anche uno scontrino cosa avete provato in quel determinato momento del viaggio. Se siete stati felici fateci caso!

8. Fate foto per immortalare i momenti ma ricordatevi soprattutto di viverli. Non fotografate tanti monumenti, fate foto a voi stessi, ai vostri amici, ai passanti vestiti in modo buffo, a un piatto tipico; fate quelle foto che riviste dopo un lungo periodo suscitano risate e ricordi.

9. Ricordatevi che viaggiare è concedersi un attimo di relax, staccare la spina dallo stress quotidiano, ma può anche significare immergersi completamente in un’altra realtà. Dimenticatevi i resort o i 5 stelle sulla spiaggia: gli ostelli sono di nuovo alla moda!

10. Siamo arrivati all’ultimo punto, quello più importante. Lasciate almeno un giorno senza impegni, tenete quel giorno per ricordarvi che una viaggio è anche una vacanza, che non bisogna far tutto di corsa, che non è una gara di sopravvivenza ma un’esperienza magica. Sfruttate quel giorno per vivere davvero la città che state visitando, per perdervi. Si, perdervi!

Starete pensando che io sia pazza, può essere vero ma provate a prendere i vostri amici o il vostro compagno e una moneta e iniziate a camminare; camminate ed esplorate, tenete la moneta stretta in pugno e a ogni bivio lanciatela in aria: testa a destra, croce a sinistra.

Divertitevi, perdetevi, vivete!

“Ma i veri viaggiatori partono per partire e basta: cuori lievi, simili a palloncini che solo il caso muove eternamente, dicono sempre “Andiamo”, e non sanno perché. I loro desideri hanno le forme delle nuvole”(Charles Baudelaire)

 

Share:

Caporedattrice Lifestyle Cartaceo