Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Oscar Wilde scrisse che il solo fascino del passato, è il fatto di essere passato.Sarà per questo, un’inspiegabile magia racchiusa in un abito di 30 anni fa, sarà per la famigerata “nostalgia canaglia”, sarà semplicemente per la bellezza di stoffe e colori, sarà per altri mille motivi, fatto sta che l’epidemia del Vintage continua a persistere. In realtà è la parola stessa “Vintage”, che significa appunto “amato in passato”, a dare valenza e importanza al capo in questione, nel tempo.
Se per chi si è amato in passato si continua a provare sempre, nel proprio cuore, qualcosa, quale regola esclude che questo concetto possa valere anche per i capi d’abbigliamento e il modo di vestire? La realtà è che il fatto che il tempo sia un elemento intrinseco del capo vintage, gli dona un fascino a cui molte di noi non sanno resistere, come se fosse un ulteriore oggetto del desiderio.

Da questo desiderio, e da molti altri, ritorna così, per la IV edizione, la “Milano vintage week”, la kermesse dedicata al Vintage di qualità. Si terrà dal 6 all’8 novembre 2015 – dalle ore 10 alle 21 negli spazi dello showroom Riccardo Grassi in via Giovan Battista Piranesi 4.

«A Milano Vintage Week selezioniamo ed esponiamo solo il vintage ancora attuale, quello che merita di avere una seconda chance perché può continuare a raccontare una storia», spiega Andrea Franchi, ideatore e organizzatore della manifestazione. «Ci interessa la ricerca, lo stile e la qualità al di fuori dei limiti temporali e delle mode del momento ma, al tempo stesso, non vogliamo rinunciare a essere di moda, perché il nostro pubblico lo è. Sceglie e acquista consapevolmente, conosce il valore di un capo d’annata e, soprattutto, sa come renderlo attuale mescolandolo alle nuove proposte».

Tanti i workshop in programma durante questa quarta edizione con, in più, l’esclusiva mostra di abiti dedicata a Valentino, a cura dell’archivio di A.N.G.E.L.O., che non mancherà di forti emozioni. In programma anche gli appuntamenti fissi con la bellezza, nella Beauty Lounge, sessioni gratuite di trucco, acconciature in stile rètro, e la presenza della make-up artist Caterina Todde che realizzerà un tutorial per spiegare come realizzare un perfetto trucco anni ’50, ’60, ’70. Sabato e Domenica, alle 16 e alle 18, ci sarà un momento dedicato al quiz di Milano Vintage Week, con Margherita Tizzi di Moda a Colazione, che metterà alla prova la conoscenze dei partecipanti.

Un’altra iniziativa interessante è “con le mani nel sacco”, un gioco per le amanti del vintage, che vedrà le partecipanti impegnate a riempire un sacchetto di carta fino all’orlo, pagando una cifra fissa a seconda della grandezza,10, 15 o 25 euro. Il segreto è la velocità, in quanto i minuti a disposizione saranno solo dieci!

Tra le conferme della manifestazione, la partnership con Uber che, ancora una volta, offrirà a tutti i new users una corsa del valore di 20 euro per venire a Milano Vintage Week; la presenza della blogger Serena Autorino di ThePeterPanCollar, nell’insolita veste di personal shopper e il progetto “Vintage solidale: il passato ritorna per dare un futuro ai giovani”, a sostegno del programma borse di studio della Fondazione Francesca Rava, per i ragazzi delle case-orfanotrofio di Haiti.

Milano Vintage Week non si limita alla semplice esposizione e vendita, ma offre spunti di riflessione su un sistema di valori da riscoprire e preservare. Un evento unico che unisce il gusto del Vintage al sapore della moda milanese, analizzando il filo conduttore che lega le tendenze di ieri a quelle di oggi.

Share:

contributor