Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Il trono di spade” (in lingua originale “Game of Thrones”, ma per gli amici “Got”) è una serie tv epico-medievale, di genere fantasy, tratta dai romanzi “Cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R.R. Martin. Un’opera shakespeariana, un gioiello, (divenuto un vero e proprio fenomeno socio-culturale)

Con dialoghi da tragedia o da musical

Aldo Grasso

Un viaggio lungo 73 puntate, che non concede punti fermi, nel quale tutte le storyline possono essere sovvertite repentinamente, e nessun personaggio può sentirsi al sicuro.

Mantenendo, come linee rosse che tengono unite le varie trame in cui si dirama la serie, l’arrivo dell’inverno e la conquista del trono di spade (il “gioco del trono”, appunto).

E che contribuiscono a creare suspense, mentre seguiamo le vicende di Ned, Daenerys, Jon Snow, Tyrion, Cersei, Jamie, Arya, Sansa e tanti altri personaggi destinati a divenire icone assolute della cultura Pop.

Non solo alcuni episodi, ma intere stagioni (in particolare quelle mezzane) presentano una sceneggiatura ambiziosa, frutto di una cesellatura maniacale, che si esprime in caratteri costruiti minuziosamente, colpi di scena che sembrano scegliere sempre il tempo giusto per piombare sullo spettatore, dialoghi azzeccati e raffinati.

Infatti, è proprio quando la scrittura inizia a traballare (negli ultimi episodi) che la serie perde la vitalità che l’aveva contraddistinta, diventando eccessivamente sbrigativa e incoerente.

Ma vista nel complesso rimane una serie magnifica, fuori dagli schemi (come risulta evidente dal primo episodio), in grado di rievocare reminiscenze infantili e di aprire camere recondite del nostro inconscio. In grado di farci temere e sperare, adorare e disprezzare, soffrire e compiacere. Certamente, appassionare.

“Il trono di spade” è una serie “girata e recitata secondo la grammatica dei sogni”.

Perché oltre alla sceneggiatura, anche una regia consapevole, attori sempre convincenti – su tutti gli interpreti di Tyrion (Dinklage), Jamie (Coster-Waldau), Cersei (Headey), Olenna (Diana Rigg) e Jon Snow (Harington) – ed una colonna sonora incalzante, hanno contributo a creare un nuovo universo fantastico, che non può fare a meno di stimolare le nostre menti.

Ed entrare, prepotentemente, nei nostri cuori.

Share:

Caporedattore Cult Web per l’A.A. 2017/18 Vicedirettore responsabile Web 2019/20 Direttore per l’A.A. 2020/21