Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Chi di voi non ha visto almeno una volta la celebre foto di Henri Cartier Bresson con la signora anziana che guarda perplessa la ragazza in minigonna? Chissà cosa le passava per la testa in quel momento! Era il 1969 e questo capo, da qualche tempo, era entrato a far parte del guardaroba e della moda di numerose ragazze. In effetti la minigonna fece discutere molto: da un lato segnava il passaggio in un’epoca tutta nuova, dall’altro fu fortemente criticata dal movimento femminista, secondo cui questo indumento rendeva la donna solo un oggetto di attrazione sessuale.

Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora, eppure ciclicamente la moda propone delle rivoluzioni che spesso lasciano un po’ interdette le persone. Pensate ad esempio al push up, o al famosissimo tubino nero indossato dall’incantevole Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany.

In questi anni la moda si è concentrata su un aspetto un po’ diverso, ossia quello delle collezioni unisex, o meglio ungendered, condizionata forse, anche dall’enorme dibattito che c’è stato su questo tema. Le collezioni unisex in effetti non sono una grande novità, eppure negli ultimi tempi questo tipo di abiti hanno assunto un significato tutto nuovo, soprattutto in concomitanza con il grande dibattito sulla teoria gender. E’ evidente infatti che la moda del momento sembra essere sempre più a-gender, si pensi ad esempio a Gucci e le sue ballerine da uomo. Anche le catene più economiche hanno seguito questo filone e Zara nel 2016 ha lanciato la collezione dedicata al “genere fluido”, né maschile, né femminile. Tuttavia le critiche non sono mancate, in quanto molti hanno ritenuto che in questo caso l’azienda non avesse centrato a pieno l’obiettivo, visto che molti capi sembravano essere praticamente della collezione maschile.

Adesso è il turno di H&M. Dal 23 Marzo, on line, sarà disponibile la collezione Denim United, una collezione unisex ed ecosostenibile, che punta ad abbattere i muri di genere. “E’ naturale per noi lanciare una linea unisex dal momento che la moda è in continua evoluzione e oggi osserviamo che non ci sono limiti in termini di stile. La moda deve essere uguale per tutti.” Ha commentato Marybeth Schmitt, portavoce di H&M. Una collezione dove una maxi camicia diventa un vestito, le felpe e i jeans non hanno una silhouette predefinita e si adattano al corpo maschile e femminile. Una nuova rivoluzione è in corso e l’arrivo di queste collezioni anche nelle catene economiche, come Zara e H&M, rappresenta un cambiamento davvero profondo. Che sia il momento di una nuova fotografia?

Share:

editor

Caporedattore Lifestyle Web per l'A.A. 2017/2018