Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Un altro San Valentino è appena passato. E se anche voi, come me, non riuscite a ricordare quando è stata l’ultima volta che lo avete festeggiato allora questo è l’articolo che fa per voi. Ahimè, oggi il romanticismo è svanito e le tecniche di corteggiamento sono decisamente cambiante. Siamo passati dallo scambio di sguardi, allo scambio di likes: il corteggiamento, infatti, è diventato social. E così si passano le serate intere a analizzare da cima a fondo i profili social delle nostre vittime, per cercare di capire se sono single, che posti frequentano, il loro codice fiscale e il nome del loro bisnonno.

Pensate, poi, a quante applicazioni sono nate negli ultimi anni per trovare gente nuova. Basta strofinare il dito sul telefono ed il gioco è fatto! Il problema è tutto quello che c’è dietro: milioni di ore spese per fare il selfie perfetto, per evitare che si vedano le occhiaie post-sessione invernale o il brufolo che puntualmente spunta sul mento. Queste applicazioni rischiano di diventare una vera e propria droga, soprattutto se si cerca di capire in base a quali criteri ci vengono proposte sempre nuove persone. E proprio in quest’ambito è nata un’importante novità: questa novità si chiama Hater.

Sì, è proprio quello che state pensando: questa nuova applicazione, che è nata da un’intuizione di Brendan Alper, ti permette di trovare nuove persone in base a ciò che si odia. Sembra paradossale, eppure tutto ciò trova fondamento nel fatto che “condividere un sentimento negativo è un elemento efficace nel promuovere la vicinanza tra le persone”. Almeno questo è quello che afferma Jennifer Bosson, autrice di una ricerca dell’Università della Florida. Insomma, il meccanismo è simile a quello delle altre applicazioni –ad esempio Tinder-, tuttavia alla base della compatibilità vi è l’odio.

L’utilizzo di Hater risulta quindi molto semplice: una volta scaricata, bisognerà accedere con il proprio profilo Facebook, in modo da poter utilizzare le vostre informazioni personali. Dopo di che si aprirà una schermata in cui appariranno i topic, ossia argomenti su cui dovrete esprimere un parere: bisogna scorrere il dito verso l’alto per l’amore, verso il basso per l’odio, a destra per quello che piace e a sinistra per quello che non piace. Una volta accumulati una serie di giudizi appariranno le prime compatibilità.

Insomma, un’idea brillante, divertente e fuori dal comune. Iniziate ad odiare il più possibile, magari vi innamorate.

Share:

editor

Caporedattore Lifestyle Web per l'A.A. 2017/2018