Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Quando ho deciso di fare l’Erasmus volevo scegliere una meta in un paese che mi avrebbe dato l’occasione di sfruttare al meglio la mia esperienza all’estero. Ho deciso di andare in Olanda per le opportunità che questo paese offre agli studenti e, non volendo andare in una città troppo grande, ho optato per Tilburg, situata nella provincia del Noord-Brabant a sud dei Paesi Bassi e che conta poco più di duecentomila abitanti, principalmente studenti e molti dei quali internazionali. Tilburg, infatti, è sede di una grande università immersa nel verde. Il centro è piccolo ma presenta le caratteristiche della tipica cittadina olandese, con qualche edificio antico e le classiche casette a schiera, ma anche molti negozi, locali notturni e ristoranti.

tilburg 2

 

tilburg 3

Io non ho vissuto nel centro della piccola Tilly, ne’ tantomeno in una casetta a schiera. La mia casa era il 48, uno degli appartamenti per studenti situati lungo la strada Professor Verbernelaan, chiamati da tutti affettuosamente Verbs, perché solo gli Olandesi riescono a pronunciare i nomi che danno alle loro strade. Quando ripenso al mio Erasmus, i ricordi che riaffiorano alla mente sono legati principalmente a questo luogo. Composto da cinque palazzoni grigi e non proprio gradevoli alla vista, il Verbs è abitato da circa duecento studenti provenienti da ogni parte del mondo. E’ qui che ho vissuto per cinque mesi, a volte in condizioni igieniche non esattamente ottimali, condividendo bagno e cucina con sedici altri ragazzi che sono diventati un po’ la mia famiglia nel corso del mio periodo all’estero.

 

Tra i corridoi del Verbs, per la prima volta mi sono ritrovata a vivere lontana da casa e ho dovuto sapermi adattare alla mia nuova vita olandese. Nonostante il disorientamento iniziale, ho imparato fin da subito che se non hai una bicicletta in Olanda non sei nessuno, e che anche se fuori piove o fanno quattro gradi sotto zero questa sarà sempre la tua immancabile compagna di avventure. Ho imparato che la birra del supermercato non è poi così male dopotutto, cosi come la pizza di Domino’s, e che il giorno preferito degli olandesi è il giovedì. Ho viaggiato in Olanda e fuori conoscendo posti nuovi. Ho partecipato a pub crawls, serate a tema e beer cantus. Ho studiato (giuro!). Ma soprattutto, ho stretto legami speciali che vanno al di là delle differenze culturali e che spero dureranno tutta la vita.

tilburg 4

A Tilburg ho lasciato un pezzetto di cuore e una bici malandata, ma porto con me nuovi affetti e la consapevolezza di essere cresciuta e maturata. E’ stata sicuramente un’esperienza costruttiva e ho imparato tanto sia dal punto di vista accademico che personale.

A tutti quelli che hanno incrociato la mia strada durante questi cinque mesi posso solo dire dank je wel.

di Marina Grego

Share:

administrator

Edizione web | 360° - Il giornale con l'Università intorno