Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Fiorentina-Spezia:3-0

Il vice allenatore spezino (Daniel Niccolini) è un fiorentino DOC, nato a Firenze ed ex giocatore viola. Vittoria larga della Fiorentina al Franchi contro un timido e confusionario Spezia, ormai i bianconeri sono una realtà del calcio italiano e spesso da loro ci si aspetta troppo ma fatto sta che liguri e toscani in classifica sono distanti solo un punto.

Cagliari-Torino:0-1

Il Torino ha segnato 14 gol su 33 totali su calcio piazzato (46,2 %), solo il Benevento ha segnato in percentuale più gol su palla inattiva (52%). La sconfitta costa l’esonero a Di Francesco, un solo gol nelle ultime sette partite per i rossoblù e i troppi gol subiti portano la dirigenza sarda a nominare Semplici nuovo allenatore. I granata con Nicola invece sono in risalita, la prossima giornata potrebbe delucidare la situazione dei torinesi.

Lazio-Sampdoria:1-0

Da quando Inzaghi è allenatore dei biancocelesti la sua squadra segna di media 3 gol a partita ai blucerchiati, nelle dieci partite prima invece la media era di un solo gol a partita. Vittoria fondamentale per la Lazio che rischia e non poco facendo diversi falli non sanzionati in area di rigore, il più clamoroso il fallo di MUsacchio su Quagliarella. La Samp recrimina, la Lazio gode.

Genoa-Hellas Verona:2-2

Solo il Milan ha colpito più pali del Verona in questa Serie A. Nell’era della vittoria a 3 punti l’Hellas ha ottenuto più punti dopo 23 giornate solo nella stagione 2013/14 (35). Il Genoa di perdere non ne vuole sapere nulla (4 vittorie e 3 pareggi nelle ultime 7) e dove non riesce ad arrivare al gol per doti tecniche ci arriva talvolta con fortuna come nel caso del gol di Badelj all’ultimo minuto di partita.

Sassuolo-Bologna:1-1

Il Sassuolo per la prima volta nella sua storia è andato a segno in 13 partite consecutive in Serie A, mentre il Bologna ha segnato in tutti gli ultimi 13 derby emiliani di campionato. Nonostante la superiorità numerica per 2/3 di partita i neroverdi non riescono ad andare oltre il pari nel tanto conclamato derby romagnolo. Invariata la classifica per entrambe le squadre.

Parma-Udinese:2-2

Non è mai stato così emozionante la partita delle 12.30 della Domenica, una grande partenza del Parma, poi Gotti azzecca i cambi e la pareggia nel secondo tempo, situazione critica per i ducali, più tranquilla la situazione dei friulani.

Milan-Inter:0-3

Il derby della madonnina con più gol negli ultimi venti anni è stato il derby del 2006 che finì 3-4 in favore dei nerazzurri. Conte ipoteca lo scudetto, 4 punti sul secondo posto e gli scontri diretti a favore, l’Inter vola e ora la lotta al titolo sembra pendere verso Conte. Milan che si trova nel momento più buio della stagione, da gennaio 5 sconfitte e 1 pareggio tra campionato e coppa italia.

Atalanta-Napoli:4-2

La dea ha segnato almeno 3 gol nel 91% delle partite che ha vinto in questa stagione. Il momento nero dei partenopei sembra non finire più,  ennesima sconfitta e prestazione opaca dei giocatori di Gattuso, mai vicini al recuperare la partita e rimessi in gioco solo da un autogol di Gosens. Protagonisti di serata Muriel e Zapata che segnano un gol ciascuno e si servono l’assist a vicenda. Atalanta pronta per il Real Madrid.

Benevento-Roma:0-0

La Roma non approfitta dell’uomo in più e sbatte contro il muro Beneventano, i campani dopo aver fermato la Lazio in casa fermano anche l’altra squadra della capitale, Prima di oggi nelle precedenti 3 partite tra queste due squadre i romani avevano siglato 14 gol contro i 4 siglati dal Benevento. Corsa al quarto posto apertissima.

Share: