Contatti

Viale Romania, 32 - 00196 Roma - Italy

Sentiti libero di contattarci!

Lazio di rimessa, Torino è bianconera, Inter senza mai rischiare, Napoli a valanga, la Roma recrimina, Milan da record.

Spezia – Lazio: 1-2

La Lazio, carica per la grande partita dominata al Signal Iduna Park di Dortmund, gioca di rimessa una partita importantissima per la rincorsa al quarto posto, ora distante solo due punti. Il solito Immobile e una gran punizione di Milinkovic purgano lo Spezia, che ha tenuto il pallino del gioco per 70 minuti e che ha colpito due legni. Sfortunata la squadra di Italiano, cinica la Lazio.

Immobile ha segnato a 30 delle 32 squadre contro cui ha giocato in Serie A.

Juventus – Torino: 2-1

La Juventus di Pirlo fatica a trovare il gioco che vorrebbe l’allenatore bianconero, ma riesce lo stesso a trovare la vittoria. Un gol di N’koulou in apertura di partita spaventa la squadra bianconera, che alla fine vince grazie al primo gol in serie A di McKennie e un gol fotocopia di Bonucci al 44’ st. Torino che vede sempre più rosso, se dovessimo guardare solo i primi tempi sarebbe terzo in classifica a 20 punti, se guardassimo solo i secondi, avrebbe 2 punti in classifica. E’ la squadra che ha perso più punti da situazione di vantaggio nei top campionati europei.

Per la Juve testa al Barcellona.

Inter – Bologna: 3-1

Mihajlović si piega davanti a Conte. Partita spavalda quella dei nerazzurri, che si portano subito in vantaggio al 16’ pt con il solito Lukaku. Da segnalare il gol di Vignato, che momentaneamente aveva riaperto i giochi: la partita è stata poi chiusa dai nerazzurri con Hakimi.

Hellas Verona – Cagliari: 1-1

Spumeggiante l’anticipo delle 12.30 di domenica tra Verona e Cagliari. Apre Zaccagni (i gol sarebbero stati due se il suo primo gol non fosse annullato per fuori gioco), pareggia Marin. Una partita messasi subito bene per i Veronesi, che vista la loro difesa d’acciaio (8 gol subiti in 10 partite) pensavano di potersi portare a casa la partita, ma un Pavoletti che gioca soprattutto di sponda serve l’assist a Marin che batte Silvestri.

Parma – Benevento: 0-0

Uno 0-0 che non sa di pareggio a reti inviolate, visti i tanti tiri della partita (12, di cui 3 in porta). Buon punto per il Benevento che si porta a 11 punti. Parma un punto più sotto.

Roma – Sassuolo: 0-0

Foto Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 06/12/2020 Roma (Italia) Sport Calcio Roma-Sassuolo Campionato Italiano Serie A TIM 2020/2021 – Stadio Olimpico Nella foto: Fonseca espulso Photo Fabio Rossi/AS Roma/LaPresse 06/12/2020 Rome (Italy) Sport Soccer Roma-Sassuolo Italian Football Championship League Serie A Tim 2020/2021 – Olimpic Stadium In the pic: Fonseca

Una partita in gergo da “Goal” oppure da Over 2,5 che finisce 0-0. Sassuolo che nel primo tempo fa la partita, poi al 41’ pt viene espulso Pedro per doppia ammonizione (dubbio sul primo giallo), pochi minuti dopo, gol annullato giustamente alla Roma per fallo di Dzeko prima della conclusione a rete di Mkhitaryan. Nel secondo tempo ci si aspettava una partita in discesa per il Sassuolo, ma il copione cambia: dominio giallorosso, un solo contropiede del Sassuolo che va in gol con Haraslin (annullato però per fuorigioco). Si resta sullo 0-0, dubbio anche un fallo di Obiang con piede a martello, sanzionato solo con un giallo. In chiusura di partita fallo di mano in area di un giocatore del Sassuolo: a mio avviso le braccia sono attaccate al corpo, giusto così. Roma che recrimina quindi un arbitraggio che non ha tenuto conto di falli simili, se non uguali, tra primo e secondo tempo: sei falli di giocatori della Roma e cinque sanzioni.

Crotone – Napoli: 0-4

Risultato ingiusto per quanto visto nel primo tempo, a larghi tratti è stato il Crotone a fare la partita. Grande partita di Messias, poi un gran gol di Insigne e un espulsione di Petriccione mettono la partita su altri binari. In gol anche Lozano, Demme e Petagna. Gattuso è terzo. Il Crotone si trova nella stessa situazione della stagione 2016/17: dopo dieci giornate, solo due punti, in quell’anno Nicola riuscì nell’impresa di salvarsi all’ultima giornata.

Sampdoria – Milan: 1-2

Milan molto rimaneggiato quello che gioca contro la Sampdoria: Ibra, Benaccer, Kjaer e Leao infortunati, dentro al loro posto Rebic, Brahim Diaz, Tonali e Gabbia. Da record questo Milan mi viene da dire: una sola sconfitta nelle ultime 30 partite comprese coppe europee; 30 partite di fila nelle quali il Milan ha sempre segnato; 12 partite di fila con almeno due gol segnati; primo da solo e un rigorista ritrovato finalmente (Kessie 13 rigori segnati su 15 tirati). Bene il Milan, male la Sampdoria che in casa ha vinto solo una partita (contro la Lazio), due pareggi e tre sconfitte nelle ultime cinque partite. Una situazione non troppo rosea quella della classifica, visto che i Doriani sono dodicesimi a pari punti con il Benevento.

Classifica Serie A:

  1. Milan 26
  2. Inter 21
  3. Napoli 20
  4. Juventus 20
  5. Sassuolo 19
  6. Roma 18
  7. Lazio 17
  8. Hellas Verona 16
  9. Atalanta 14 (una partita in meno)
  10. Bologna 12
  11. Cagliari 12
  12. Sampdoria 11
  13. Benevento 11
  14. Udinese 10 (una partita in meno)
  15. Spezia 10
  16. Parma 10
  17. Fiorentina 8 (una partita in meno)
  18. Torino 6
  19. Genoa 5 (una partita in meno)
  20. Crotone 2

Share: