Dopo più di due secoli la storia in Francia sembra ripetersi; nell’aria si respira lo stesso clima di violenza e paura che aleggiava nel 1789. Una parola: rivoluzione. E poco importa se i manifestanti più radicali siano “sans-coulottes” o indossino “gilet jaunes”, l’obiettivo rimane lo stesso: quello di opporsi a un leader sempre più solitario
Continua a leggere