Lo scorso 22 Novembre, presso l’Hotel Bramante, i delegati delle associazioni di studenti di scienze politiche delle università di Roma Tre, LUISS, Sassari, Forlì e Salerno hanno dato vita all’Associazione Studenti di Scienze Politiche d’Italia. L’associazione nasce come una federazione delle associazioni di studenti di scienze politiche interne alle differenti università italiane, che condividono determinati valori e determinate caratteristiche, prima fra tutte quella di essere apartitiche. L’idea è quella di adattare l’organizzazione di IAPSS (International Association for Political Science Students) alla dimensione nazionale, creando un’associazione di studenti che promuova il dibattito, lo scambio di conoscenze e lo sviluppo delle Scienze Politiche. Durante l’assemblea è stato approvato il nuovo statuto, il regolamento interno, e sono stati eletti i membri dei comitati esecutivo, supervisore e scientifico.

E’ il culmine di un percorso iniziato a Marzo scorso, quando per scaramanzia nessuno osava pronunciarne il nome ad alta voce, e che ha visto come primi promotori le due associazioni ASP Roma LUISS e IAPSS Roma Tre. Un percorso che ha compiuto sabato una tappa importante, ma che in realtà è solo agli inizi. Nel Marzo prossimo, infatti, si svolgerà a Roma il primo evento dell’associazione: si tratterà di una conferenza di due giorni, il cui tema ancora non è stato deciso, a cui farà seguito un’assemblea il terzo giorno.

“In una società caratterizzata dallo sfrenato individualismo”, afferma Oscar La Rosa, delegato di ASP Roma LUISS, all’inizio dei lavori, “l’associazionismo lavora al contrario, ognuno rinuncia al proprio tempo libero, per un progetto comune, a beneficio degli altri membri e della società.” È per questo motivo che uno dei compiti del nuovo esecutivo sarà proprio quello di promuovere, incentivare e aiutare la creazioni di altre associazioni simili nelle università in cui non sono presenti. Fondamentale sarà quindi il compito di Sara De Santis, studentessa LUISS, eletta vice-presidente con delega alle relazioni nazionali. Nel comitato supervisore invece c’è spazio per un’altra studentessa LUISS, Maria Chiara Pomarico.

I nuovi comitati sono già al lavoro. Appuntamento dunque alla Convention dal 27 al 29 Marzo, non mancate.

Jacopo Pizzi