Posts byFrancesca Cozzi

“Per” gli studenti e “A” gli studenti?

Cybersecurity e cyberattack: una realtà che appartiene agli studenti

Questa è la prima volta che scrivo un articolo tutto “mio”, dove al centro sia proprio una mia riflessione sugli studenti. Ho sempre pensato che dietro i miei articoli, dietro le mie interviste, ci fosse un mio pubblico di lettori. Pubblico con il quale si sia stabilito un rapporto – seppure indiretto – di scambio
Continua a leggere

Dopo Eva, Newton e Jobs, tocca ad Annie!

Quando la musica e il disegno raccontano la storia di un’artista. Conversazione con Annie, di Tutte le mele che vuoi.

Mi muovo ancora sulla realtà dei social, di Instagram in particolare. Curiosando sul social più in voga negli ultimi anni, mi sono imbattuta in un’artista. Artista che in realtà ormai fa parte delle mie giornate con i suoi disegni: Annie. Riempie i miei pomeriggi con i suoi disegni e il suo carisma. Fa sentire me, e
Continua a leggere

Conversazione con “Io te e il mare”

La penna mossa dai sentimenti e dalla voglia di ascoltarsi. Intervista alla curatrice della pagina Instagram "Io te e il mare".

“Non ho poi molto da offrire, una serie infinita di guai, instabilità perenne, rabbia quanta ne vuoi, giornate di pioggia a ripararti come posso, baci tanti, parole di più, non ho molto da dare è questa la verità ti posso regalare se ti andrà lettere di seta e poi tutti i tramonti che vuoi” Continuando
Continua a leggere

Er Quercia: Pensieri e parole impregnate di terra e di filosofia

La poesia non è l’espressione d’arte letteraria che i giovani prediligono. Eppure “I Poeti Der Trullo”, con il loro “Metroromantici”, sono riusciti a conquistare tutti i loro lettori.

«Nella mia mente invento il nostro amore Di reale c’è uno sguardo, una sensazione Eppur lo scrivo tutto, passano le ore Mi ritrovo col sorriso, forse è un’emozione E subito il terrore: mi scopro sognatore È un’arma a doppio taglio l’immaginazione» La poesia, certamente non è l’espressione d’arte letteraria che i giovani, oggi, prediligono. Eppure
Continua a leggere