Se esistesse un Dio del Calcio

Due punti di vista diversi sullo stesso obiettivo. Sarà Favola o Mito nella serata più importante dell'anno per il Calcio Mondiale?

Se la partita di questa sera fosse un poema omerico, vincerebbe il Real Madrid. Perché se ci fosse un Dio del calcio, pur essendo dalla parte del più debole, nulla potrebbe contro le forze titaniche, incarnate da CR7 e compagni. Ma se fosse una favola, la partita di questa sera, finirebbe in maniera diversa. Tutto qui. Favola o Mito, Mito o Favola. Il Mito di Sergio Ramos, che nella sua carriera ha vinto tutto con club e nazionale o la favola di Buffon che potrebbe coronare una carriera fatta di gioie e sofferenza. Il mito di CR7 con i suoi 4 (che diverrebbero 5) palloni d’oro o la favola di Dybala che fino a due anni fa lottava per la salvezza. Il mito di Bale pagato 100 milioni o la favola di Dani Alves arrivato a parametro 0. Il mito dei vincitori per antonomasia, da Benzema a Modric, o la favola degli eterni secondi, i reietti, Khedira e Higuain cacciati dal Real, Mandzukic sostituito da Lewandowski. Il mito del Dio del calcio Zidane, che ha vinto tutto come calciatore e allenatore o la favola di Max, quasi mediocre in campo, ma che potrebbe fare la storia come tecnico. Il mito della camiseta blanca e delle sue 11 champions o la favola delle strisce bianconere, sconfitte 6 volte in finale, indossate 10 anni fa Marchisio e Chielliini in serie B e che oggi sono tornate degne dei tempi aurei di Platini, Del Piero o dello stesso Zidane. Non so se sarà favola o mito. In ogni caso, leggenda.